fbpx Pulp Fiction Analysis Essay Gender Inequality Essay Titles For The Outsiders How To Start An Essay Paper Problems In Africa Essay Competitions Self-conquest Is The Greatest Of Victories Essay Writing

Post Covid nei ristoranti: la parola d’ordine è il contactless.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Post Covid nei ristoranti: la parola d’ordine è il contactless.

Menù visualizzabili sullo smartphone, sistemi di gestione delle comande, ordinazioni contactless: tutti i vantaggi del digitale per la nuova ristorazione post coronavirus.

“Siete pronti a ordinare?”. Il cameriere si avvicina al tavolo e rivolge la classica domanda ai clienti che hanno appena consultato il menù; è il momento delle ordinazioni; gli ospiti però sono ancora indecisi, non riescono ad accordarsi tra di loro, variano spesso le proprie scelte, rallentando l’operato del cameriere che nel frattempo avrebbe potuto prendere altre ordinazioni e portarle in cucina o servire i piatti già pronti per il servizio. Chi lavora in un ristorante, ha ben presente di cosa stiamo parlando!

Ormai è un dato di fatto: la digitalizzazione dei menù e la possibilità di ordinare cibo tramite applicazione (sia all’interno dei locali che per l’asporto), hanno introdotto nuovi strumenti a quei ristoratori che scelgono di tenersi al passo con i tempi, garantendo sicurezza e migliore qualità del servizio ai propri clienti.

Inizialmente, gli esercenti erano scettici di fronte alle soluzioni digitali; ma se è vero che il Covid-19 ha creato non poche limitazioni al settore della ristorazione, è vero anche che ha messo in luce le grandi potenzialità degli strumenti digitali e della tecnologia: è esponenziale il numero di locali che ha potenziato la fruibilità dei propri servizi, facendo affidamento ai nuovi metodi di ordinazione e di pagamento digitale. Questo perché? Perché sono innegabili i numerosi vantaggi offerti dalle novità tecnologiche.

Sapete quanti esercenti hanno scelto di affidarsi alla digitalizzazione dei propri servizi? Già nel 2018, la stima dei ristoranti e dei locali italiani che hanno adottato soluzioni digitali per prenotazioni e menù si aggirava intorno al 61%. A seguito della pandemia, la percentuale è nettamente salita, sfiorando l’82%. Ma quello che vogliamo comunicare è il fatto che a prescindere dal Covid-19, le soluzioni tecnologiche possono ottimizzare il fatturato e processi in maniera sensibile. E questo non lo diciamo noi; prendiamo in considerazione le grandi catene come McDonald’s e Burger King: da quando sono stati introdotti il pagamento contactless, la possibilità di ordinare tramite piattaforma o tablet, o anche il servizio da asporto, la clientela ha avuto un drastico aumento.

Ordinare senza dover fare la fila in cassa, avere il tempo di consultare il menù in autonomia, essere sempre aggiornati su offerte e novità, avere un servizio di asporto efficiente e pagare con velocità direttamente dallo smartphone ha determinato una crescita dei clienti fidelizzati, attenti alla qualità del tempo impiegato nel ristorante.

Le risorse fondamentali della digitalizzazione
Sono innegabili i vantaggi che un gestore avrebbe utilizzando soluzioni digitali, ma vale la pena soffermarsi soprattutto su due di questi: il menu e l’ordinazione tramite app (come aiuto per il food cost e la gestione interna). Vediamoli nel dettaglio.

La svolta del menu digitale e dell’ordinazione contactless.
Il menù digitale, la possibilità di ordinare in modalità contactless tramite app ed i servizi di food delivery non fanno più parte di uno scenario utopico: sono ormai già molto diffusi soprattutto da quando la pandemia è venuta a farci visita. (Quindi se sei un ristoratore che ancora non ha adottato tali misure, ti consigliamo farlo!).

Dall’inizio della Fase 2, i dati dimostrano che i pagamenti elettronici si stanno diffondendo rapidamente tra bar e ristoranti, settori in cui il contante è sempre stato dominante. Per offrire cibi e bevande da asporto o la consegna a domicilio dei piatti in totale sicurezza, ristoratori e clienti hanno colto immediatamente i vantaggi dei pagamenti cashless, in quanto comodi, sicuri e conformi alle attuali esigenze di distanziamento sociale.

Secondo il “Documento tecnico su ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive nel settore della ristorazione”, elaborato da Inail e Istituto Superiore di Sanità, sarà opportuno privilegiare appunto i pagamenti elettronici. Un tema ribadito anche dall’Autorità Bancaria Europea.

Tornando al presente della complessa Fase 3 dell’emergenza coronavirus, i pagamenti digitali si configurano come la scelta principale nella ripresa delle attività di bar e ristoranti. Per servire quante più persone possibili – mantenendo le distanze e garantendo la sicurezza sanitaria – è stato fondamentale mettere a disposizione dei propri clienti i pagamenti senza dover utilizzare i contanti, che rappresentano un veicolo di contagio. I pagamenti digitali permettono, inoltre, di velocizzare le operazioni di cassa, che da sempre sono state portatrici di un rallentamento gestionale all’interno del proprio locale.

Inoltre, digitalizzare il proprio menù e offrire sistemi di ordinazione tramite app (sia al tavolo che da asporto), consente di raccogliere dati importanti sulla propria attività e sui propri clienti. Tutto concorre al miglioramento del servizio, alla fidelizzazione dei propri clienti e all’ottimizzazione del food cost.

Il food cost è un valore in percentuale, dato dal rapporto tra il costo delle materie prime impiegate nella preparazione di un piatto ed il prezzo di vendita dello stesso. È basilare per un ristorante calcolarne il valore, sapere come gestirlo e come realizzare un menù sostenibile in base a tali calcoli. Con la possibilità di ordinare tramite applicazione, i gestori del locale possono avere un chiaro quadro rispetto ai piatti che sono stati più frequentemente ordinati, quindi quali proporre o quali eventualmente variare per ottimizzare i costi in relazione al gradimento della clientela.

Questo è un grande vantaggio sia in termini di costi (i ristoratori infatti sapranno con più certezza cosa ordinare ai fornitori senza sprechi economici e alimentari), ma soprattutto saranno più in linea con i gusti dei propri clienti, fattore determinante per la fidelizzazione.

Molto importante è anche la facilitazione della gestione interna del locale: la gestione della cucina in un ristorante deve seguire degli standard di processo ben precisi che la digitalizzazione può aiutare a rispettare. Una volta ricevute le ordinazioni dalla sala, i programmi per la presa delle comande sono in grado di fornire, direttamente alle cucine, indicazioni chiare e dettagliate sugli ingredienti, la preparazione e lo schema di impiattamento, ottimizzando i tempi e aumentando la produttività.

Perchè Dishup è la scelta migliore per il tuo locale

E’ ormai assodato che affidarsi a soluzioni digitali sia la scelta più desiderabile per un ristoratore che voglia far ripartire il proprio locale; lo dimostra il fatto che negli ultimi tempi sono moltissime le applicazioni nate con lo scopo di ottimizzare i servizi offerti da un ristorante. A questo punto, è fondamentale fare una scelta oculata e che arricchisca la propria attività sotto più punti di vista.

Dishup ti permette di avere un ecosistema di servizi digitali in un’unica app:

Digitalizzazione del proprio menù con conseguente riduzione dei costi: il menù cartaceo comporta il pagamento di grafica e di stampa; digitalizzarlo vuol dire abbattere queste spese di almeno il 65%. Inoltre, si può modificare il menù in tempo reale ogni volta che si vuole, senza ulteriori costi di stampa.

Riduzione del tempo e miglioramento della gestione interna del ristorante: l’ordinazione tramite app garantisce una maggiore velocità nel servizio; il cliente potrà ordinare direttamente dal tavolo con la massima autonomia senza la presenza di un cameriere, avendo sott’occhio ingredienti, variazioni e prezzi dei piatti e con la possibilità di far arrivare direttamente l’ordinazione in cucina. Più i tempi di servizio sono veloci, maggiori sono le persone che si potranno servire.

Massima igiene e sicurezza: avere soluzioni digitali vuol dire garantire un’igiene che le ormai obsolete modalità convenzionali non si prestano ad avere, eliminando anche l’incombenza delle procedure di igienizzazione; poter ordinare e pagare tramite app riduce nettamente la vicinanza tra le persone, garantendo sempre il massimo distanziamento sociale.

Ordinare cibo da asporto senza dover attendere all’esterno del locale: questo eviterà code interminabili nel massimo rispetto delle norme vigenti.
Miglioramento della tua immagine: un ristoratore al passo con le novità comunica attenzione, premura e sicurezza nei confronti del cliente. In questo momento storico, la persona che si reca in un ristorante, ricerca un ambiente che gli assicuri la massima affidabilità.

Piattaforma Gestionale per il tuo ristorante: la piattaforma gestionale Live Manager permette al ristorante di avere il pieno controllo dell’attività del ristorante, dalla gestione dei menu, alla gestione della sala, alla disponibilità dei piatti. Il Live Manager permette il controllo in tempo reale delle comande provenienti dalla sala ed il pieno controllo delle richieste dei clienti, abbattendo così la possibilità di errore, aumentando l’efficienza del tuo personale.

Insomma, con un’unica app intuitiva e di semplice utilizzo, si potrà migliorare la gestione interna del locale, conoscere profondamente il proprio cliente, ottimizzare i tempi durante il lavoro, avere maggiore visibilità con una riduzione netta dei costi di gestione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin